Albo d'oro Vivil - Coppa Regione Maschile (1995, 1998, 2001, 2003); Campionato Reg. Maschile assoluto (2003, 2013); Campionato Regionale Maschile Regular Season (2012); Campionato Regionale Femminile Assoluto (2015); Campionato Regionale Femminile Regular Season (2003, 2011); Coppa Regione Femminile (2011, 2015); Coppa Triveneto Femminile (2011); Campionato Regionale Under 13 maschile (2010); Campionato Regionale Under14 Maschile (2011, 2012); Campionato prov.le Under18 femminile (2015); Campionato prov.le Under16 femminile (2015)

19 Febbraio 2018
[Main Sponsor Pallavolo Vivil]
Integratori, fitoterapia, bellezza e cosmesi
MAIN Sponsor ASD PALLAVOLO VIVIL
[]

i campionati

B2 Femminile - Girone D

Sabato 09/12/2017 20:30
Jesolo Lido - Palasport
 
logo VILLADIES FARMADERBE
Union Volley Jesolo VE
VILLADIES FARMADERBE
2
3
Le due squadre a confronto


Union Volley Jesolo VE VILLADIES FARMADERBE
IL MURO SALVA LA VILLADIES FARMADERBE DALLA MAREGGIATA JESOLO
10-12-2017
(16/25 - 25/23 - 25/22 - 26/28 - 14/16)


Union Volley Jesolo VE: Zingoni, Barbiero, Grazia, Zanusso Simonetto, Green, Chiappetta, Doretto, Mazzolo, Montagner (K), Zanin (L). Allenatori: Checchin Roberto 1°, Melloni Michele 2°.
VILLADIES FARMADERBE: Petejan (K), Piovesan, Pulcina, Berzanti, Pittioni, Fanò, Garofolo, Donda, Rigatti, Gridelli, Sioni (L1). Allenatori: Sandri Fabio 1°, Pellizzari Michele 2°. Dirigente: Zampar Cristina.


Arbitri: D´Alessandro Angelo Giuse (Bologna) Marafioti Claudio (Bologna)
Durata set: 21´, 28´, 27´, 31´, 19´


La Villadies Farmaderbe ritorna alla vittoria contro un´Union Volley Jesolo che si dimostra avversario ostico nel fortino del PalaCornaro. Ci vogliono 2 ore abbondanti per ridurre i danni e conquistare altri 2 punti preziosi solo ai vantaggi nel tie-break. Una vittoria sudatissima contro le venete che, aldilà della posizione di classifica, hanno la propria forza nell´entusiasmo giovanile e nella caparbietà in difesa, oltre che poter contare su una Barbiero top-scorer e trascinatrice. Le azzurre confermano di non attraversare un buon periodo sia dal punto di vista fisico (Fanò a regime ridotto per tutta la settimana e Pulcina influenzata nei giorni pre-gara) che mentale. Anche questo sabato la partenza è stata fulminea ma è durata un set e mezzo, poi è arrivato un calo in tutti i reparti e le avversarie sono cresciute. Si è dovuto attendere la metà del quarto set per una graduale reazione che ha preso corpo nell´annullamento di un match-ball e la vittoria ai vantaggi. Tutto si è deciso al tie-break con un finale da brivido in casa Vivil che si vede rimontare dal 10-14 per poi chiudere nuovamente di misura.
Coach Sandri parte con Petejan in regia e Pittioni opposta, Gridelli e Donda al centro, Pulcina e Fanò in banda, Sioni libero. Coach Checchin deve fare a meno dell´infortunata Zanusso e schiera Green al palleggio e Barbiero opposta, Zingoni e Grazia al centro, Montagner e Chiappetta in banda, Zanin libero.
Come detto, la Villadies Farmaderbe parte subito ottimamente ed approfitta di un´Union Volley confusionaria per andare in fuga (6-12 e 11-19). Le bande Villadies hanno il braccio caldo, mentre i centrali Gridelli e Donda riescono a contenere gli attacchi di casa. Le più in palla sono Pulcina e Fanò che mette il suo sigillo nella seconda parte del set, chiuso 16-25 con un tocco intelligente di Petejan. Un primo parziale in cui le ospiti hanno battuto molto bene e hanno comandato il gioco in relativa tranquillità con una regia precisa. I time-out e i cambi effettuati dalla panchina veneta non hanno sortito alcun effetto sull´andamento del set.
Al rientro in campo, con l´unica variazione nell´Union Volley che ha scambiato di linea i due centrali, le Villadies continuano a tartassare la ricezione giallo-nera che non riesce a costruire un gioco efficace. Pittioni e Pulcina colpiscono da posto 4 e posto 2, Gridelli a muro e in attacco. Tra le padrone di casa Green cerca di aggiustare la ricezione imprecisa e trova in capitan Montagner e Chiappetta i terminali più prolifici. Sul 6-12 si presume di vedere una replica del primo set. Ma Jesolo non molla e cerca anche col doppio cambio (Simonetto-Doretto per Barbiero-Green) di risalire la china. Nel campo Farmaderbe arrivano le prime avvisaglie che il clima sta cambiando: qualche imprecisione e qualche ingenuità ridanno fiducia alle avversarie che riagguantano il pareggio sul 18-18. Da qui parte la crisi in ricezione azzurra che compromette anche l´efficacia degli attaccanti che, su palla scontata, non riescono a mettere a terra il pallone. Dall´altra parte della rete cresce il rendimento della rientrante Barbiero che risulta imprendibile sia da posto 2 che da posto 4. Ci si mette anche una decisione arbitrale dubbia su un attacco di Chiappetta, probabilmente fuori, che frutta un cartellino giallo a Sandri e un po´ di dissesto mentale alle nostre che commettono 2 errori e regalano il 25-23 all´Union Volley. Tutto da rifare per le Villadies che ora devono affrontare delle avversarie rinvigorite ed entusiaste del recupero. La convinzione nei propri mezzi è tutta nel campo di casa, mentre le azzurre appaiono un po´ tramortite e sfiduciate.
Coach Sandri ruota la formazione per cercare di trovare una soluzione. Il terzo parziale vede ancora le venete più determinate in difesa e molto più precise in ricezione facilitando il compito di Green che smarca bene le sue attaccanti. La Farmaderbe non riesce più ad essere efficace in battuta, imprecisa in seconda linea e fallosa in prima si vede ora a dover affrontare un avversario esaltato dall´entusiasmo. Petejan non riesce più a sfruttare i centrali ed è costretta ad alzare spesso palla alta in bagher. Il punteggio procede equilibrato fino al 17-18. Arriva poi il break giallo-nero per un preoccupante 21-18 che costringe coach Sandri a bloccare il gioco con due time-out ravvicinati. Sono un lungolinea di Fanò ed un ace di Rigatti (entrata al servizio per Donda) a ridare fiato alle azzurre. Altri due errori e un finale esaltante di Chiappetta regala 3 set-ball alle sue. Dopo la prima annullata da una fast di Gridelli, è un muro di Zingoni a chiudere 25-22. 6 errori al servizio e 6 ulteriori regali sono veramente troppi.
Si mette male per la Villadies Farmaderbe che non dà segnali incoraggianti di ripresa. L´inizio del quarto parziale lascia poche speranze: 6-0 e 11-5 sono punteggi molto pesanti. Un muro di Pulcina e un suo buon turno al servizio (2 ace) fanno entrare un po´ di luce nel tunnel azzurro (13-11). La squadra ci crede un po´ di più e si rivede una difesa meno rassegnata. Un attacco di Fanò, probabilmente out, viene decretato dentro ed arriva il -1 ma anche un cartellingo giallo a Green. L´attaccante di riferimento Barbiero riprende in mano la squadra e riporta il vantaggio a +4 (17-13). Urge qualche mossa dalla panchina Villadies e coach Sandri decide di inserire Berzanti per Fanò, che paga una settimana di allenamenti differenziati. La mossa è azzeccata visto che, oltre a 4 muri di Gridelli, Pulcina e Petejan, arriva anche un ace della giovane banda azzurra. Le ospiti riemergono e passano in vantaggio 17-19. Purtroppo arrivano 2 errori e un passaggio a vuoto in ricezione che rimettono avanti Union Volley 23-22. Il primo set ball è però dato da due attacchi vincenti di Pulcina e Pittioni (23-24). Il finale è convulso e le padrone di casa hanno anche la possibilità di chiudere il match, ma arriva la veloce di Donda e un muro di Gridelli. Con un pizzico di fortuna e un errore di Barbiero decretano il 26-28 finale che porta la gara al tie-break. Bisogna ringraziare gli 8 muri vincenti che hanno tenuto a galla le quotazioni Villadies.
Il quinto set vede capitan Petejan e compagne a guidare con un vantaggio costante di 2-3 punti. Stavolta sono le venete ad aver accusato il colpo e ci sono alcuni segni di cedimento in seconda linea dove si rivede la confusione di inizio match. 3 errori al servizio Villadies tengono però Jesolo ancora in gioco (10-11). I centrali della Farmaderbe sono le protagoniste del finale in attacco, a muro e in battuta. Regalano ben 4 match-ball alle azzurre (10-14). Subentra un´ansia da vittoria che dà alla testa e consente alle padrone di casa di riagguantare il pareggio, nonostante due time-out chiamati da coach Sandri. Ci vogliono una veloce di Donda e un attacco in rete di Chiappetta per dare la vittoria da 2 punti alle friulane sul 14-16.
Sospiro di sollievo e 2 punti preziosi in chiave salvezza. Possiamo dire che stavolta la Villadies Farmaderbe ha limitato i danni. Da come si era messa la partita, non era facile spuntarla. Quindi è positivo che alla fine le nostre abbiamo trovato in qualche modo il sistema per reagire, da rivedere invece questi cali mentali che rischiano ultimamente di minare i risultati delle azzurre. Il fatto che tutte le azioni lunghe e combattute se le siano aggiudicate Montagner e compagne, dà molti spunti di riflessione alla panchina Vivil che deve trovare in fretta delle soluzioni efficaci per conquistare prima possibile la salvezza.
Non si possono togliere i meriti all´Union Volley che, da metà del secondo set, ha trovato i giusti equilibri ed ha mostrato maggiore determinazione in difesa. Un plauso va a Barbiero che è stata la spina nel fianco della correlazione muro-difesa di Sioni e compagne e un buon ostacolo da superare a muro in alcuni frangenti. Una certezza per la regia quasi sempre precisa di Green.
Alla luce dei risultati del sabato ed in attesa di quelli della domenica (CFV Friutex-Fratte S. Giustina e Us Torri Quartesolo-Giorgione Pall.), la Villadies Farmaderbe è ora terza a 19 punti. La zona rossa è a 12 punti, ma il divario non dà certezze perché le squadre dei piani bassi ultimamente stanno facendo punti, come il Pordenone vittorioso in 3 set a Staranzano. Quindi le azzurre devono ritrovare lo spirito positivo e determinato di inizio stagione. Le qualità per giocare un buon volley ci sono e si sono viste in più occasioni. Petejan e compagne devono assolutamente cercare un modo per esprimerle per tutto l´arco della partita.
Ed arriva subito una prova del 9: il prossimo sabato si dovrà affrontare in casa (ore 20:30) il Fratte S. Giustina che, dopo un inizio altalenante, si è riportato nelle posizioni di vertice e, nel posticipo, potrebbe superare in classifica proprio le Villadies.
Le avversarie hanno confermato l´ossatura della scorsa stagione ma la rosa è stata ulteriormente rinforzata e ringiovanita con dichiarate aspirazioni al salto di categoria. Dotata fisicamente e con un buon bagaglio di esperienza, la formazione agli ordini del neo-coach Gherlenda ha tutte le carte in regola per disputare un campionato di alta classifica. La Farmaderbe avrà modo di testare la propria capacità di confrontarsi ad armi pari con un´avversaria quotata. Sarà un match difficile in cui lo studio dell´avversario sarà la base per affrontarlo al meglio. Ancora una volta sarà fondamentale limitare gli errori gratuiti e cercare di condurre il ritmo.
CONTINUITÀ VILLADIES!!!


Link al video del match: Union Volley Jesolo-Villadies Farmaderbe

eventi

[<<] [Febbraio 2018] [>>]
LMMGVSD
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728    

gli sponsor

[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
VOGLIAMO VINI CAPACI DI REGALARE EMOZIONI !!!
[]
[]
[]
[]
Ultimo aggiornamento
15:59 19/02/2018



Buon Compleanno a...

Auguri di Buon Compleanno
[]

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata