Albo d'oro Vivil - Coppa Regione Maschile (1995, 1998, 2001, 2003); Campionato Reg. Maschile assoluto (2003, 2013); Campionato Regionale Maschile Regular Season (2012); Campionato Regionale Femminile Assoluto (2015); Campionato Regionale Femminile Regular Season (2003, 2011); Coppa Regione Femminile (2011, 2015); Coppa Triveneto Femminile (2011); Campionato Regionale Under 13 maschile (2010); Campionato Regionale Under14 Maschile (2011, 2012); Campionato prov.le Under18 femminile (2015); Campionato prov.le Under16 femminile (2015)

25 Novembre 2017
[Main Sponsor Pallavolo Vivil]
Integratori, fitoterapia, bellezza e cosmesi
MAIN Sponsor ASD PALLAVOLO VIVIL
[]

i campionati

B2 Femminile - Girone D

Sabato 28/10/2017 18:30
Pordenone - Palestra Gallini
 
logo VILLADIES FARMADERBE
Pordenone Volley
VILLADIES FARMADERBE
1
3
Le due squadre a confronto


Pordenone Volley VILLADIES FARMADERBE
VILLADIES FARMADERBE UMILMENTE IN VETTA SOLITARIA!!!
29-10-2017
Serie B2 femminile Girone D Farmaderbe
(25/16 - 21/25 - 19/25 - 22/25)


Pordenone Volley: Aliaj (K), Squizzato, Canzian, Zanco, Roman, Saccon, Vidali, Zaccariotto, Bigaran, Russo, Ceschin (L). Allenatori: Rossato Mauro 1°, Martin Alessandro 2°. Dirigente: Dei Negri Vicenzina.
VILLADIES FARMADERBE: Petejan (K), Piovesan, Pulcina, Berzanti, Pittioni, Fanò, Garofolo, Fiori, Donda, Rigatti, Gridelli, Sioni (L1). Allenatori: Sandri Fabio 1°, Pellizzari Michele 2°. Dirigente: Zampar Cristina.


Arbitri: Zonta Flora (TS) Sirotich Irene (TS)
Durata set: 20´, 20´, 24´, 27´


Continua la marcia positiva della Villadies Farmaderbe che non brilla ma fa tris di vittorie e incamera altri 3 punti importantissimi che garantiscono la vetta solitaria della classifica alla terza giornata.
Atlete e staff non si fanno però prendere da facili entusiasmi perché siamo solo all´inizio della stagione e l´obiettivo della salvezza resta ben chiaro a tutti.
Se la prestazione non è stata eccelsa, quello che per ora conta è riuscire a superare insieme tutte le difficoltà che si stanno incontrando dal punto di vista dell´infermeria, sempre piena. Questo condiziona prima di tutto la qualità ed il ritmo degli allenamenti e poi la ricerca di nuovi equilibri durante le gare. Le Villadies stanno prendendo sempre più consapevolezza che non serve a nulla piangersi addosso ed è decisamente più produttivo restare unite e lavorare con assiduità e determinazione.
In questa giornata si contano Petejan in panchina ma non a disposizione per il riacutizzarsi del problema muscolare che la sta tormentando già da 2 settimane, Donda in campo nonostante una fastidiosa e dolorosa tendinite al ginocchio, Pulcina con un fastidio al bicipite e Gridelli con sintomi influenzali.
Le avversità hanno pesato decisamente sull´approccio al derby, nonostante anche le avversarie fossero prive ancora di capitan Faloppa.
Coach Sandri propone il consueto sestetto facendo esordire Garofolo al posto di Petejan in regia e schierando Pittioni opposta, Gridelli e Donda al centro, Pulcina e Fanò in banda, Sioni libero. Il Pordenone modifica un po´ la formazione della scorsa giornata: Zanco al palleggio e Aliaj opposta, Zaccariotto e Squizzato Gambalonga al centro, Russo e Saccon in banda, Ceschin libero.
Sin dai primi scambi si vede una Farmaderbe scarica e demoralizzata, poco convinta di poter fare risultato: la ricezione imprecisa non aiuta il compito di Garofolo al palleggio che, tagliati fuori i centrali, non riesce a smarcare le attaccanti di palla alta, battuta e attacco non sono incisivi e la difesa è statica. Le padrone di casa ne approfittano e dettano il ritmo con Russo e Saccon che passano indisturbate dalle bande e vanno a segno in pipe. Neanche la panchina azzurra riesce a scuotere le sue con i time-out richiesti sul 10-4 e 16-8. Le Villadies non riescono a recuperare ed è Pittioni l´unica che riesce ad andare a segno con continuità. I punti di forza delle Villadies, unità di squadra e correlazione muro-difesa, stentano ad avviarsi ed il Pordenone non fatica più di tanto a mantenere il vantaggio fino al 25-16 finale.
All´inizio del secondo parziale si vede un miglioramento in ricezione e anche Sioni ritorna sui suoi standards, ma bisogna attendere il 12-7 per l´accensione dei motori azzurri. A guidare la carica è un buon turno in battuta di Garofolo che sembra aver smaltito l´emozione da esordio e aver trovato un equilibrio nella gestione degli attaccanti. Davanti Pulcina e Pittioni vanno a segno in attacco e a muro. Un parziale di 0-6 permette per la prima volta di passare avanti e di conquistare maggiore fiducia (12-13). Un secondo break importante arriva nelle fasi centrali propiziato da alcuni errori di Russo e Saccon (15-19). È evidente che il Pordenone si trova spiazzato dalla reazione Farmaderbe e sente la pressione crescente esercitata dalle ospiti. Coach Rossato manda in campo Roman per Saccon, mentre coach Sandri effettua il doppio cambio per alzare il muro inserendo Berzanti per Garofolo e Fiori per Pittioni. Le padrone di casa riescono a riportarsi a -1 (19-20). Il finale è però targato Villadies che vanno a segno con Gridelli a muro, ace di Fanò, attacco di Berzanti, diagonale stretta di Pulcina e chiude Saccon con un pallonetto in rete. Si chiude 21-25.
La partita non è esaltante e il clima da derby non scalda le due squadre. Entrambe le prestazioni sono discontinue e gli errori non mancano. Le azioni combattute si contano sulle dita di una mano. Le Villadies stanno però crescendo come collettivo e prendendo fiducia. Questo si vede anche nel terzo set che vede quasi sempre avanti le nostre di qualche lunghezza. Nelle fasi centrali arriva il contributo un po´ di tutto il sestetto: 3 muri di Donda, 2 tocchi di seconda di Garofolo, 4 attacchi di Pulcina, 1 di Fanò e 1 di Gridelli. Sul 16-20, Vidali subentra a Zanco in regia e cerca di sfruttare maggiormente i centrali e Aliaj, finora in ombra. Invece arrivano altri due ace di Garofolo che portano il vantaggio a +7 (16-23). Il Pordenone fa un ultimo tentativo di rientro fermato da un attacco di Donda di seconda intenzione (19-25).
Quando la Farmaderbe potrebbe "ammazzare" la partita contro le padrone di casa disunite e sfiduciate, abbassa un po´ l´attenzione e aumenta gli errori al servizio ed in attacco. Il Pordenone si rimette in carreggiata grazie anche alla conferma di Vidali al palleggio che valorizza di più Aliaj che si fa trovare pronta. Si gioca punto a punto fino al 9-9. La panchina azzurra ripropone il doppio cambio (Berzanti-Fiori per Garofolo-Pittioni). Fanò in battuta assesta dei bei colpi e porta avanti le nostre 10-12. Un rigore ed un ace di Gridelli insieme ad un fallo in palleggio di Vidali e ad una veloce di Donda portano il punteggio sul 12-16. Il servizio continua a colpire ma anche a concedere punti alle avversarie (2 errori di fila) che inseguono ad una distanza ravvicinata (17-19). Pittioni e Fanò sfoderano degli ottimi colpi in attacco e assestano altri 2 ace portando il punteggio sul più rassicurante 18-23. Le pordenonesi non si danno per vinte e sfiorano la parità (22-23), prima di un finale targato Gridelli-Donda. 22-25 e altri 3 punti in saccoccia.
L´entusiasmo è quello di una squadra che sa di aver faticato ma di aver recuperato una partita iniziata nel peggiore nei modi. Dopo un set e mezzo in cui la Villadies Farmaderbe è stata quasi completamente assente, ha saputo crescere con umiltà in ricezione e difesa, con Fanò e Sioni le più puntuali, per poi colpire nei fondamentali d´attacco soprattutto con Pulcina, Gridelli e Pittioni in attacco, e sbarrare la strada in prima linea con Donda in evidenza. Da segnalare sicuramente il buon esordio di Garofolo nel difficile ruolo di regista: scacciata l´emozione e trovati gli equilibri di squadra, ha saputo esprimere la sua personalità anche in battuta e nei tocchi di seconda intenzione.
Finora la filosofia di pensare ad una partita per volta sta funzionando e ha permesso di conquistare tre vittorie di seguito e la prima posizione solitaria, alla luce delle sconfitte maturate da Illiria Juliavolley Staranzano e Ju´sto Vispa Dolo.
Archiviato il discorso Pordenone Volley, da domani si pensa alla formazione nata dalla collaborazione tra Vispa Padova e Dolo che insegue a 3 punti. Si confida di poter chiudere l´infermeria ed avere tutte le atlete in condizioni fisiche migliori per poter offrire a coach Sandri diverse soluzioni.
L´UNIONE FA LA FORZA VILLADIES!!!

gli sponsor

[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
VOGLIAMO VINI CAPACI DI REGALARE EMOZIONI !!!
[]
[]
[]
[]
Ultimo aggiornamento
12:20 23/11/2017



Buon Compleanno a...

Auguri di Buon Compleanno
[]

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]